Pian di Fiume

La Grotta del Vento

Nella catena montuosa delle Alpi Apuane, a pochi Km da Bagni di Lucca si trova un’interessante meta di escursioni, la grotta del Vento.

Fin dal 1800 si conosceva l’ingresso della grotta, a causa del forte vento freddo che ne usciva, e che veniva sfruttato come frigorifero naturale dagli abitanti della zona.

La prima persona ad entrare nella Grotta fu una bambina di 4 anni che, all’inizio del ‘900 si avventurò per gioco nel “foro soffiante”; il passaggio era troppo piccolo e dopo 10 metri tornò indietro.

Tornata raccontò tutto ai giovani del paese che iniziarono ad allargare l’ingresso per i primi 30 metri. Le prime spedizioni vere e proprie iniziarono nel 1930 e da lì la grotta venne esplorata e resa agibile. Oggi è possibile visitarla attraverso diversi percorsi, più o meno avventurosi.

I percorsi che non prevedono scalate sono accessibili a tutti, grazie anche alle passerelle di cemento.

È lunga circa 4500 metri e ha un dislivello di 120; la sua caratteristica principale è il forte vento che è dovuta alla differenza di temperatura tra interno (costante a 10.7 °C) ed esterno.

Gli agenti atmosferici hanno scavato la pietra ed hanno creato vere e proprie sculture naturali; bellissime stalattiti e stalagmiti, laghetti sotterranei, corsi d’acqua e pozzi verticali.

Una meraviglia naturale unica nel suo genere da non perdere.

Foto: Kessiye, Genga04, CC BY 2.0